Allegra Bonomi

Milanese, laureata in filosofia, dopo un passato da manager d’azienda nel settore dei beni di largo consumo e dell’e-Commerce, si dedica oggi all’attività di Business Angel investendo e supportando diverse start up soprattutto del mondo digitale. A latere è impegnata nel sociale, presiedendo una onlus e collaborando a svariate iniziative no profit.
Sposata e madre di due figli adolescenti, non ha l'iphone, non ha Sky e odia il caffè di Starbucks. Non è andata all'Expo. Crede nella solidarietà ed è contraria alla competitività. Detesta l'Élite del Capitale Finanziario e rifugge le multinazionali americane proprio perché le conosce da vicino. Non si ritrova in nessun partito politico, ma condivide le idee di Alberto Bagnai, Claudio Borghi e Diego Fusaro sull’Euro e sull’Europa.

Di questo autore:
Il genio italico

Parliamo di Musica ma, tranquilli, non vi tedierò raccontandovi quanto mi appassiona David Bowie e quanto mi infastidisce Jovanotti.  Vi farò invece conoscere  la storia della tecnologia che sta dietro ai contenuti audio digitali, un ecosistema che ho scoperto avere in un Italiano il suo massimo esponente, un signore classe 1943 che rappresenta un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale.

Il genio italico

Questa è una storia di burocrazia, di concorrenza sleale e probabilmente anche di plagio che  forse vi farà arrabbiare come ha fatto arrabbiare me.  

È la storia di Filoteo Alberini, un impiegato tecnico molto intrapprendente dell’Istituto Geografico Militare di Firenze. Nato ad Orte nel 1867 il nostro Filoteo è un appassionato di fotografia attento a tutte le novità del settore.

Il genio italico

La coltivazione e l’uso del caffè non sono una scoperta italiana, la culla è in Africa sub-sahariana e in Medio Oriente. Anche l’invenzione del caffè come bevanda non è italiana, già dal 1500 era diffusa in Turchia e ai Turchi va anche il merito di aver pensato di tostare e ridurre in polvere i semi per farne un infusione.
Ma allora perché quando si parla di caffè si pensa subito all’Espresso Italiano? A me verrebbe da dire perché è il più buono, ma siccome non voglio essere di parte esibirò anche qualche ragione storica.